Stampa

Post sull'argomento: quando tagliare

Blog


Blog - Emporio Nuova Elica

Questo Blog è nato per proporre soluzioni inerenti la cura del verde, raccogliendo consigli e suggerimenti e descrivendo le applicazioni più appropriate per le attrezzature della gamma STIHL e VIKING. Lo scopo di questa piattaforma è quello di offrire un’ampia gamma di proposte e accorgimenti legati ai più disparati ambiti: dall’orto al frutteto, dal giardino al bosco... ma non mancheranno notizie di attualità e di costume.

Pubblicato il da

Il Taglio del Prato

Leggi tutto il messaggio: Il Taglio del Prato

Il taglio è la pratica colturale più importante e più impegnativa: infatti oltre che una funzione estetica, l’asportazione continua della parte terminale delle foglie stimola l’erba a produrre nuovi fusti. In questo modo il prato erboso diviene più robusto e fitto.

Un taglio regolare assicura un prato bello e folto. Le erbe formano nuovi germogli laterali, foglie e stoloni, occupando tutto lo spazio disponibile. In questo modo la crescita delle erbe infestanti viene contrastata in modo naturale.

Altezza Taglio del PratoL’altezza di taglio ottimale per le specie microterme diffuse nei giardini dei climi temperati, è compresa tra i 3,5 e i 5 cm. A seconda della regione, delle caratteristiche del prato, del clima, ecc, si devono prevedere da 20 a 30 operazioni di taglio nel periodo vegetativo dalla metà di aprile alla fine di ottobre, il che significa circa una volta alla settimana, a seconda della crescita. Se l’erba del prato dovesse essere molto alto, tagliare assolutamente a più riprese: mai asportare oltre 1/3 della misura del filo d’erba ad ogni taglio.

Altezza di taglio e Sviluppo Radicale

Se le erbe vengono tagliate sotto la tolleranza di taglio, il tappeto erboso si indebolisce, perché riduce lo sviluppo dell’apparato radicale. Il tappeto erboso debole comporta costi di manutenzione superiori.

Misura taglio del pratoEffetti negativi del taglio troppo corto dell'erba

  • La piantina d’erba subisce con il taglio un danno fisiologico, poiché viene deprivata di una parte del proprio organo preposto alla fotosintesi.
  • Quando il taglio è troppo corto i raggi solari possono raggiungere i germogli delle piante infestanti, le quali, attivandosi la fotosintesi clorofilliana, hanno la possibilità di rinvigorirsi ed entrare in competizione con il prato.
  • Se viene impedito alla piantina di sviluppare il proprio impianto fogliare in misura sufficiente, anche la crescita dell’apparato radicale risulta limitata: la propagazione delle piantine si arresta e il prato si indebolisce

Le condizioni della lama e la velocità di rotazione della lama influiscono sostanzialmente sulla qualità del taglio e sulla salute del prato stesso.

Velocità Periferica della LamaLa velocità della periferia della lama (la zona in cui avviene il taglio) è tanto maggiore, quanto più è lunga la lama. Quando la velocità periferica della lama è inferiore ai 200-220 km/hr, la qualità del taglio è insufficiente, pertanto è sconsigliabile usare una tosaerba con lunghezza lama inferiore ai 40 cm.

Esempio:

Regime del motore: 3.000 g/min

  1. lunghezza lama: 30 cm > velocità periferica: 169 km/h
  2. lunghezza lama: 50 cm > velocità periferica: 283 km/h

Affilatura della Lama del TagliaerbaCaratteristiche della lama del rasaerba

Assicurarsi che la lama del tosaerba sia perfettamente affilata per evitare possibili lacerazioni delle foglie dell’erba, in particolare nel periodo più caldo, quando l’erba perde turgore ed oppone maggiore resistenza al taglio.

 

Leggi tutto il messaggio